Parma Pallamano 1970

L’Under 18 finisce con una sconfitta ma con il terzo posto in regione

E’ finito il campionato Under 18. Parma Pallamano, confidando nella vittoria di Rubiera a Castenaso (come poi è effettivamente successo) aveva 3 risultati utili per conquistare il terzo posto in classifica, vincere, pareggiare oppure perdere con una sola rete di scarto (questo per i punti fin qui guadagnati e per i risultati negli scontri diretti tra Parma, Castenaso e Romagna). Ed è stato quest’ultimo, sicuramente il meno piacevole, il risultato che ha dato a Parma la conferma della posizione conquistata anche nella passata stagione, sempre alle spalle di Rubiera, campione regionale, e Scuola Modena.

L’ultimo turno prevedeva la trasferta a Mordano, in casa del Romagna Handball squadra allenata da Mister Tassinari. Solito appuntamento al Palasport di Parma con alcune assenze tra i titolari e con un piccolo pubblico al seguito tra cui Faiulli e Luca Galluccio reduci dalla grande partita di semifinale play-off della sera precedente, a Rubiera, tra Carpi e Fasano.

Viaggio tranquillo dei 2 pulmini e delle 2 auto al seguito; il tempo verso sud, non prospettava proprio una giornata di sole da passare sulla spiaggia adriatica.

La partita presentava due squadre che chiedevano solamente un buon risultato limitatamente all’aspetto simbolico del terzo posto, non una partita da “ultimo sangue” quindi. I ragazzi di Parma e di Mordano mostravano però di mettercela tutta per onorare la partita e per divertire il pubblico presente. L’inizio era un’altalena di risultati con Romagna che arrivava al massimo sul +3, 7 a 4, dopo 12 minuti. Parma però recuperava e riusciva, per 4 volte a portarsi in vantaggio di una rete, ma non bastava per finire avanti alla sirena che segnava un 13 a 12 per i padroni di casa. Diversi gli errori da parte delle 2 formazioni, sia su passaggi che fallendo facili (per chi è in tribuna è sempre facile) contropiedi, tanto che si sentivano spesso i rimproveri dei 2 mister ai propri giocatori.

La ripresa si ripresenta con un sostanziale equilibrio anche se sono maggiori i vantaggi del Romagna rispetto a quelli del Parma. I ducali si trovano poi, per sospensioni da 2 minuti, in inferiorità numerica per 3 volte contro una e questo sicuramente non aiuta a recuperare. A 11 dalla fine Parma si trova a -3 e riesce a sbagliare 2 rigore a favore consecutivi. Il successivo gol del Romagna sigla un vantaggio apparentemente incolmabile in 8 minuti, 24 a 20. Ma Parma non ci sta, ce la mette tutta e, incitato dal suo pubblico infila un break di 4 reti per il 24 pari a 50 secondi dalla fine. Romagna riparte e trova, a 10 secondi dalla sirena, un fantomatico rigore, inesistente per il nostro parere, che gli consente di vincere la gara, 25 a 24 (nella foto sotto il rigore incriminato).

Finisce così una stagione difficile e molto impegnativa per i ragazzi di Parma che in gran parte, oltre al loro campionato, hanno giocato spesso con la formazione seniores nel campionato di Serie B. Gli allenamenti però continuano, magari con un ritmo leggermente ridotto, per prepararsi alla partecipazione ad alcuni tornei che si terranno nelle prossime settimane.

Nella partita tra Romagna e Parma sono state scattate alcune fotografie (poche per la verità, il fotografo ha dato più spazio alla visione dell’ultima partita allo scatto delle foto). Le trovate a questo INDIRIZZO.

Nell’altra gara della giornata i già campioni regionali del Secchia Rubiera hanno vinto in casa del Castenaso col risultato di 31 a 34.

Questa è la classifica finale dei primi 5 posti del campionato 2013-2014 Under 18 dell’Emilia Romagna:

1. Secchia Rubiera 22 punti

2. Scuola Pallamano Modena 19

3. Parma Pallamano 6

4. Romagna Handball 6

5. Pirati Castenaso 6

IMG_6873

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *