Parma Pallamano 1970

Carpi stravince con la Farmigea

(da www.handballcarpi.it)

TERRAQUILIA CERCAVA UN RISCATTO E COSI’ L’HA TROVATO

Terraquilia Carpi: Baschieri, Piretti, Molina 6, Piccinini 4, Pieracci 1, Bellotti 7, Beltrami 5, Tojcic 3, Skatar 3, Basic 4, Di Matteo 5, Fontanesi 2, Zoboli 3, Sperti 9. All. Serafini

Farmigea: Munda, Mannocci, Piletti 3, Mancini 3, Mazzi 3, Andreini, Meoni 1, Anelli 2, Bufoli 1, Spadavecchia 1, Lorenzini 1, Perfigli, Benedetti, D’Angelo 6. All. Cavicchiolo

Primo Tempo: 26 – 13, Rigori: 5/5 (C); 2/3 (F), Sospensioni: 0 (C); 2 (F), Spettatori: 150 circa

La penultima di ritorno si chiude 52 – 21 per Terraquilia. Di fatto un allenamento per i carpigiani che mettono in campo anche le seconde linee che si fanno onore disputando un grande match. Sugli scudi un grande Piretti, che disputa probabilmente la sua miglior partita chiudendo la porta a un’arrendevole Farmigea. Il mister dei pisani non sa bene come affrontare la corazzata di Serafini che dopo un post Coppa difficoltoso, ritornano ad alzare la voce segnando un risultato davvero notevole con cui sono chiaramente avvisate le avversarie che forse iniziavano a sperare in un calo psicologico dell’armata di Carpi. Partono bene gli ospiti, sorprendendo Terraquilia, tanto che addirittura passano sullo 0 – 2. Ma la partita del Farmigea si ferma qui. Terraquilia segna un 6 – 0 di parziale in pochi minuti, conquistando il 6 – 2. Il resto della partita segue questa inerzia, con Farmigea che cerca di tappare le falle messe in evidenza dai biancorossi. Il primo tempo arriva quando Terraquilia conduce per 26 – 13, segnando il miglior vantaggio della prima frazione. La seconda parte della partita continua a seguire questo copione. Serafini cambia formazione inserendo Fontanesi, Piretti, Bellotti e Piccinini, forze fresche che continuano come rulli compressori a martellare la porta toscana. Una curiosità particolare del secondo tempo è l’ingresso di Zoboli che segna tre reti di cui due sono i gol 40 e 50. Fondamentalmente match a senso unico, in cui Farmigea non ha potuto far altro che accettare la pesantissima sentenza finale. Curiosità di questa giornata di campionato è la premiazione per i 40 anni della Società da parte del sindaco e dell’assessore allo sport che hanno consegnato una targa al presidente Lucchi. Questo a dimostrare l’attaccamento del comune a questa Società comprovato anche dalla volontà della Handball Carpi stessa di voler continuare a stare a Carpi per i tifosi che sempre più si stanno avvicinando alla squadra e anche la volontà di far crescere il movimento giovanile in questa città. Sabato prossimo a Prato verrà giocata l’ultima partita del girone contro l’Ambra. Match ormai inutile ai fini della classifica, anche se sarà importante riscattarsi dopo il pericoloso risultato dell’andata, unico match della stagione prima di Imola in cui Terraquilia è stata messa in seria difficoltà.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *