Parma Pallamano 1970

Ancora un brutto pareggio per l’Azeta Ala Parma

Ancora una partita non giocata al meglio e ancora un pareggio, il secondo consecutivo, e l’Azeta Ala Parma perde la quarta posizione in classifica. Questa volta l’avversario era il Ravarino, squadra del modenese che occupava la sesta posizione in classifica a 7 punti di distanza dal Parma.

Anche il Ravarino si presenta con una formazione giovane, diversi degli atleti in campo si sono già sfidati 2 volte nella prima fase del campionato Under 18 (per la cronaca entrambe le gare erano state vinte agevolmente dai ragazzi di Parma). La panchina del Parma presenta diverse novità, innanzitutto è composta da 7 atleti, cosa che non capitava da alcune gare. Tra i presenti in panchina Oppici che ritorna a vestire la casacca gialloblù dopo l’incidente che l’ha tolto dal campo per tanto, troppo tempo. La sua è però solamente una presenza simbolica in quanto si sa già che Mister Galluccio non lo utilizzerà in quanto non è ancora completo il suo recupero. Troviamo anche Alessandro Cortesi, assente il fratello Alberto per problemi di studio, al suo esordio assoluto in Serie B e Matteo Ferrari assente da tempo per problemi fisici.

Una formazione nel suo complesso più “ricca” di quella della settimana scorsa col Riale e nel pubblico serpeggia un discreto ottimismo sull’esito della gara ma la partita non inizia nel migliore dei modi per l’Azeta Ala Parma. Il Ravarino inizia subito a mettere in evidenza i suoi terzini che segnano le prime 2 reti per lo 0 a 2; terzini che saranno la forza della squadra ospite e che segneranno in complesso 19 dei 27 gol complessivi dell’incontro. Parma reagisce ma non a sufficienza e non riesce ad avvicinarsi, anzi subisce anche un break di 4 reti che lo porta al massimo distacco dagli ospiti, 3 a 8. Qualche cambio in campo da parte di Mister Galluccio e le cose sembrano funzionare meglio, c’è anche un break ducale di 3 reti, ma non è ancora a sufficienza per pareggiare. Sul termine dei primi 30 minuti Parma segna il gol del 11 a 12 ma è ancora Marinaccio, uno dei 2 terzini del Ravarino, a segnare e concludere il primo tempo sul +2, 11 a 13.

La ripresa inizia con 2 reti di Marco Mancuso che portano Parma, per la prima volta nell’incontro, in parità. Poi 2 break di 3 reti, prima da parte del Ravarino poi del Parma, lasciano il punteggio sul 16 a 16. Parma sembra potercela fare ma sono ancora gli ospiti ad andare in vantaggio. Bisogna aspettare la metà della ripresa per vedere il primo vantaggio del Parma, grazie anche alle reti di un ritrovato Matteo Ferrari (nella foto) che, entrato nel secondo tempo, trova più volte la via del gol, saranno 6 alla fine le sue reti. A questo punto Parma prevaleggia sugli avversari senza però mai staccarsi definitivamente come sarebbe in grado di fare. Si rompe anche il cronometro sul tabellone e il pubblico si arrangia come può per immaginare il tempo che manca alla fine. Sul 27 a 26 l’arbitro fischia un generoso rigore al Ravarino che segna e pareggia. Parma si riporta in attacco per quella che potrebbe essere l’ultima azione ma non riesce a concretizzare e, anzi, perde palla tra i brividi del pubblico gialloblù. Ravarino aziona ma arrivato a metà campo si ferma per il fischio finale dell’arbitro che decreta la fine della gara.

Risultato giusto con entrambe le squadre che possono rimpiangere le varie occasioni sprecata: da parte Parma, ad esempio, sono stati 2 i rigori sbagliati. Buona prestazione di tutti i portieri schierati, sia da parte Parma (Boschi e Vulpe) che Ravarino.

Parma ancora una volta ha evidenziato un gioco poco strutturato, non troppo solido in difesa, in special modo nel primo tempo, ed una cronica difficoltà ad andare in rete; manca a questa squadra un terzino di forza, il goleador che, come si suol dire, “va in elevazione e tira”.

Ci sarà del lavoro da fare in settimana per “sistemare i vari ingranaggi”; Mister Galluccio è già in quest’ottica.

Questi gli atleti e le reti dei gialloblù, a fine pagina il referto della gara.

Azeta Ala Parma: Boschi, Vulpe, Garavaldi 3, Mancuso Andrea 2, Mancuso Marco 6, Zagatti 3, Stighezza 2, Cortesi Alessandro, Allodi 2, Ferrari 6, Maiavacchi 2, Balestrieri Giulio 2, Balestrieri Guido, Oppici.

Prossima gara a Ferrara, nell’inconsueta giornata di domenica, contro l’Estense, squadra che occupa l’ultima posizione in classifica con una sola vittoria in tutto il campionato. Negli altri risultati spicca la vittoria dei Pirati Handball sul campo del Marconi Jumpers, un risultato a sorpresa per come avevamo visto le 2 formazioni nelle gare contro Parma.

Ravarino – Parma Pallamano 27-27

G.S.Riale – Handball Estense 26-24

Sportinsieme – Rapid Nonantola 45-23

Marconi Jumpers – Pirati Handball 19-24

Riposava: Romagna Handball

La Classifica:

Pirati 33, Marconi Jumpers 30, Romagna 30, Sportinsieme 22, Azeta Ala Parma, 20, Ravarino 13, Riale 8, Nonantola 6, Estense 3.

Qui di seguito vi proponiamo l’intervista a caldo con Matteo Ferrari.

Intervista a Matteo Ferrari dopo Parma-Ravarino di sportemilia

Ed ecco invece la telecronaca integrale della gara:

Di seguito il referto della gara.

Referto Parma ravarino

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *